M O I S É S   M O L  Í  N
/

 

 

       Cantante lirico e attore spagnolo. Studia canto a Bologna (Italia) dal celebre didatta Paride Venturi e a San Pietroburgo (Russia) con Elena Rubin. A Madrid, si è Laureato in recitazione presso lo “Studio Internazionale dell’attore Juan Carlos Corazza” (2000-2004) e si è anche specializzato in Teatro Lirico ottenendo il Titolo Superiore di Musica nella specialità di Canto (2005-2009).

   Tenore spinto in continua progressione, si è perfezionato in masterclasses con grandi artisti lirici. Si è esibito con sucesso già nei ruoli di ALFREDO, ISMAELE, CASSIO, CANIO, CAVARADOSSI, TURIDDU, FLORESTAN, PINKERTON, CALAF, RICCARDO y DON JOSE.


       In questi anni di debutti Moises Molín si è affermato nel repertorio a lui più congeniale in più di mille concerti e circa 300 recite d´opera e zarzuela eseguiti in quasi tutte le regioni spagnole e in diversi paesi stranieri (Francia, Austria, Germania, Belgio, Italia, Portogallo, Grecia, Repubblica Dominicana, Messico, Malta, Russia, Israele, Serbia, Romania e Giappone).


    Nel 2015, Moisés Molín  ha ricevuto il primo premio di The Zamboki International Competition of Vocal Arts in Jerusalem (Israel). Questo 2017 ha cantato a Malta per la prima volta nel ambito del Valletta Capitale Europea della Cultura e a Belgrado (Serbia) si è esibito in un concerto nel Kolarac Concert Hall. Ritornera nei prossimi mesi come Cavaradossi in Tosca a Belgrado, a Valletta (Malta) per un nuovo proggetto per The strada stretta concept e canterà La Traviata e circa una quarantina di concerti di opera e zarzuela in diversi città di Spagna. Negli ultimi due anni è stato Cavaradossi (Tosca) a Gerusalemme, Pinkerton (Madama Butterfly) e Don Jose (Versione semiscenica di Carmen) a Madrid, si è esibito in Traviata e  "Quadri d’Opera" a Milazzo e a offerto concerti d´opera a Taormina, Jerusalem e Madrid. Ha cominciato 2014 ottenendo un grande successo di publicco e critica nel suo debutto tedesco come Mario Cavaradossi in TOSCA (Teo Otto Teather Remscheid e Kulturgemainde Weinheim). È stato Ismaele in NABUCCO in una nuova produzione a Mannheim, Rosengarten Congress Centrum e nuove recite della terza opera verdiana in diverse città di Germania e Romania (Buchholtz, Ottobrunn, Amberg e Oradea).

  Nella stagione 2013/2014 ha debuttato come Mario Cavaradossi (Tosca) nel Teatrul Regina Maria Oradea (Romania) e bisogna sottolineare anche in Spagna in questa stagione i suoi debut come RICCARDO in UN BALLO IN MASCHERA, Calaf in TURANDOT e Turiddu in CAVALLERIA RUSTICANA.

      Nel 2013, canta la zarzuela La del Manojo de Rosas a Navarra per la AGAO nel Teatro Gaztambide di Tudela e nel Auditorio Baluarte di Pamplona, e sucessivamente nei Teatro Principal in Alicante e Teatro Circo di Albacete. Dal mese di Junio di  2012, partecipa nel spettacolo “Los Divinos” accanto il violinista Ara Malikian, esegue come tenore solista la Antología de la Zarzuela, un grande spettacolo inspirato in quello di José Tamayo, nei teatri principali di Alicante, Vitoria Gasteiz, Logroño e Murcia. Nel 2011, si presenta nel ruolo di Ismaele (Nabucco) per la prima volta nella Wiener Stadthalle (Austria), nel ruolo di Don Jose (Carmen) nel Stadttheater di Amberg (Germany) e come Florestan (Fidelio) a Madrid.

    Nel 2011, canta i ruoli principali di due produzioni della La Traviata e di Madame Butterfly nel Teatro de Madrid con grande successo di pubblico ritornando negli 5 anni successivi per le revival della produzione in diversi teatri della capitale di Spagna. Nel 2011, interpreta nuovamente Madame Butterfly per l´inaugurazione del ADDA Auditorio di Alicante. Tra i suoi concerti più importanti bisogna sottolineare quegli offerti nel 2008, 2009 e 2010 alla prestigiosa LaeizsHalle-MusikHalle di Amburgo. Nel 2010 ha cantato di nuovo NABUCCO a Monaco. A Madrid ha avuto a novembre il suo debutto nel ruolo di Canio (I PAGLIACCI). Dal 2010, Moisés Molín si presenta regularmente in diversi  produzioni open air di Nabucco in Germania ed in Austria, che  includono recite alla Munich Residenz (2010 and 2011), Burghausen Fortress, the Donau Arena in Ingolstadt e nelle abazie di Kremsmünster e Seitenstetten (Austria).  Nel 2009 in Giappone, nel Salamanca Hall di Gifú canta i ruoli di Cassio nel OTELLO e di Alfredo in LA TRAVIATA. 

       Anche questo stesso anno fa il suo debutto in Italia con lo stesso ruolo nel Teatro Vittorio Emanuele di Messina (Sicilia) in occasione di une recite didattiche per le scuole di Traviata. 

      In 2008, fece il suo debuto nel 2008 come Ismaele nel NABUCCO al Palazzo Reale di Monaco di Baviera. Ha interpretato sucesivamente lo steso ruolo nelle città di Landshut e Regensburg e nei teatri DreilanderHalle di Passau e nella FestspieltHaus di Füssen. I suoi primi ruoli includono anche Don Ottavio, Duka di Mantova, Rodolfo, Paco in Falla´s La Vida breve, King Kasper in Menotti´s Amahl, Cardenio in Julián Molina Mir´s spettacle about Don Quijote e ruoli di zarzuela spagnola come Don Luis in Barbieri´s El Barberillo de Lavapiés, Ricardo (La del Manojo de rosas), Jesus (Gigantes y Cabezudos) e Enrique (El último Romántico). 

       Moisés è stato solista in ruoli principali e concerti in città come Köln, Landshutt, Regensburg, Vöringen, Passau (Dreiländerhalle), Fussen (Festpielthaus), Bologna, Bilbao, León, Albacete, Castilla la Mancha (rete di teatri), Madrid (rete di teatri) ed nella sua terra Asturias (Gijón, Oviedo, Ribadesella, Cangas del Narcea, Siero...) tra altri. Si è esibito in concerti nel Global Center Auditorium e nella Academic Kappella of Saint Petersburg (Russia), Kolarac Concert Hall (Belgrad, Serbia), LaeizsHalle-MusikHalle di Amburgo (Germania)  nella Casa de España de Santo Domingo (Dominican Republic), nel Niokastro Castle in Pylos Navarino (Greece). In Mexico, ha cantato nei principali teatri di Celaya Guanajuato. Nella città di Jerusalem (Israel) questo 2015 ha cantato nel Gerard Behar Theater, Leo Model Hall e nel Mishkenot Sha'ananim Musical Center.

           Come attore, Moisés Molín è stato diretto dal regista Liberto Rabal nei suoi films"Huellas" e "La Esquina". Quest´ultimo anno ha partecipato nel premiato film "El violin de piedra" (Emilio Ruiz Barrachina, 2015)